lunedì 29 dicembre 2008

AMMAZZATO TONINO PITIROLLO


Ancora un morto a secondigliano,ancora la camorra che ritorna padrona del territorio e ritorna a sparare,poco prima delle 14,00 in via del cassano nella sua utilitaria fiat idea e' stato massacrato ANTONIO PITIROLLO 37enne nipote della mamma di UGO DE LUCIA il carnefice di GELSOMINA VERDE condannato in via definitiva all'ergastolo.I killer almeno due,anno agito con cattiveria e tenacia sparando da distanza ravviciata,centrando il volto e il capo almeno per una decina di volte di pitirollo sfigurandolo orrendemente.Per dovere di cronaca bisogna ricordare che ANTONIO PITIROLLO era da pochi anni uscito di prigione dopo una lunga condanna scontata interamente per un tentato omicidio,era di appartenenza legato alla famiglia de lucia ma da un anno era passato con gli scissionisti.Quando era uscito di prigione difatti aveva trovato un ambiente mutato interamente,non c'era piu' difatti lo zio LUCIO DE LUCIA insieme al figlio UGO DE LUCIA a comandare,no,c'era stata una sanguinosa guerra con gli scissionisti e sia di lauro che de lucia ne erano usciti nettamente perdenti sia per gli arresti subiti che per gli agguati.Si era trovato da solo a combattere contro il neo cartello scissionista da poco nato,e a questo cartello si erano aggregati i temuti fratelli FELDI del rione berlingieri detti e'tuan,e proprio da questi aveva subito l'anno scorso un agguato scampato miracolosamente si era dovuto buttare per forza nelle loro fila.