mercoledì 3 dicembre 2008

COSIMO DI LAURO CONDANNATO AL CARCERE A VITA


La tensione era palpabile stamattina all'interno dell'aula bunker di NAPOLI,il rampollo e reggente COSIMO DI LAURO,e' stato condannato all'ergastolo per l'omicidio di GELSOMINA VERDE la giovane 22enne massacrata e data alle fiamme per suo ordine,eseguito dal carnefice UGO DE LUCIA anche lui condannato al carcere a vita in via definitiva.Fin dall'inizio' si sussurro' che il mandante di tale omicidio fosse proprio COSIMO DI LAURO,circostanza ribadita anche dal primo collaboratore di giustizia PIETRO ESPOSITO detto o'kojak,poi man mano le indagini sono andate avanti,e nel frattempo si sono aggiunti altri collaboatori di giustizia a rafforzare il faldone giudiziario a carico di cosimino.Oltre a o'kojak si sono aggiunti MAURIZIO PRESTIERI il ras del rione monterosa perconto della famiglia di lauro,poi SALVATORE TORINO ras del rione sanita' passato a collaborare con la giustizia subito dopo la scissione portata avanti dalla sua famiglia contro i misso.Cosimino aveva chiesto il rito ordinario,che non prevede ne sconti di pena ne altri favoritismi,proprio per dimostrare la sua innocenza,peccato che gli e' andata male e la procura nongli ha creduto condannandolo al carcere a vita,adesso bisogna aspettare l'esito dell'immancabile appello e poi la cassazione per mettere veramente la parola fine per il rampollo e reggente della cosca di via cupa del'arco.