domenica 17 maggio 2009

ARRESTATO IN SPAGNA IL BOSS RAFFAELE AMATO


Ancora una vittoria dello stato contro la camorra,nella tarda mattinata di ieri e' stato arrestato in spagna uno dei boss degli scissionisti RAFFAELE AMATO detto (a'vicchiarella).Era ricercato dal 2006 dopo che con uno stratagemma giudiziario era riuscito ad ottenere la liberta' per scadenza massima di custodia cautelare.Ma credo che adesso sia un po' diverso per amato rifiutare l'estradizione visto anche la stessa sorte che ha subito in pochi mesi un'altro camorrista di rango PATRIZIO BOSTI arrestato in spagna e dopo pochi mesi rimpatriato,e rinchiuso al 41bis.Adesso RAFFAELE AMATO avra' di nutrirsi di muffa visto il decreto che ha portato alla sua cattura per omicidio associazione mafiosa traffico internazionale di stupefacenti,il tempo di rimpatriarlo e saranno a grappoli gli ordini di cattura che gli pioveranno addosso.Ma non solo,la procura ha di che' per incriminarlo visto anche le dichiarazione dei nuovi collaboratori di giustizia compresi MAURIZIO PRESTIERI e i suoi nipoti.Sicuramente sara' una trafila giudiziaria difficile per il capo degli scissionisti,avra' da leggere e da pensare insieme al suo avvocato che strategia difensiva adottare.Per la cronaca e' accusato anche dell'uccisione e della decapitazione avvenuta con un flex di GIULIO RUGGIERO,il 23enne fatto ritrovare alla rotonda di arzano in una utilitaria con la testa decollata vista che non e' mai stata trovata.Speriamo solo che non la faccia franca,e che sia subito rimpatriato e rinchiuso al 41 bis..