venerdì 8 maggio 2009

QUASI ALLA SVOLTA L'OMICIDIO DI CIRO FONTANAROSA


Lo massacrarono la settimana scorsa,vicino alla stazione centrale,CIRO FONTANAROSA il 17enne trucidato come un boss,12 colpi di diverso calibro lo raggiunsero al volto e al torace,crivellato di proiettili per essere sicuri di ammazzarlo.A distanza di una settimana gli inquirenti ne sono quasi certi,i killer potrebbero avere presto un volto e un nome,visto che le piste seguite fino ad ora sembrano quelle giuste.Si vocifera che il 17enne sia stato ammazzato perche' da un po di tempo si era permesso di avanzare ipotesi estorsivi contro gli esercizi di piazza mercato e di corso novara,si dice che gia' il mese scorso fu massacrato di botte per lo stesso motivo,e proprio in questo secondo gli investigatori sta la chiave del brutale agguato.Va ricordato infatti che CIRO FONTANAROSA era il figlio di ANTONIO FONTANAROSA killer e braccio armato della famiglia licciardi della masseria cardone,fino agli anni 90 quando tento' di rapinare le poste di secondigliano da sotto le fogne,quando riusci' a sfondare il pavimento per portare a termine il colpaccio un carabiniere fuori servizio che si trovava in fila agli sportelli della posta,lo crivello' di proiettili senza lasciargli scampo.Comunque per l'omicidio del piccolo CIRO FONTANAROSA sembra che sia davvero questione di ore per i due killer belve che lo hanno massacrato,almeno giustizia verra' fatta per un ragazzo massacrato cosi',in maniera animalesca a soli 17 anni...