giovedì 17 settembre 2009

RISSA IN CARCERE TRA I BOSS DELLA CAMORRA E BOSS DELLA MAFIA ALBANESE


Ancora i napoletani,ovvero i ras della camorra che riescono a far parlare di loro anche dietro le sbarre,si e' saputo solo ieri ma la notizia risale a diversi mesi fa della mega rissa scoppiata nel carcere tormezzo in provincia di udina tra i ras di napoli e ras albanesi.Tutto e' iniziato per motivi di supremazia di carisma criminale e per far capire realmente chi comanda anche dietro le sbarre,la rissa ha visto coinvoli tre ras della camorra come dicevo,NICOLA RULLO il luogotenente del ras EDUARDO CONTINI per il quale comandava la zona del vasto per dovere di cronaca e' stato condannato ultimamente al carcere a vita.Poi c'e' FERDINANDO EMOLO detto (nanduccio o' schizzato)affiliato al clan di lauro condannato per associazione mafiosa e ultimamente sotto processo per l'omicidio di BIAGIO MIGLIACCIO assassinato durante la faida con gli scissionisti in un autosalone di mugnano di napoli.Per finire l'allegra compagnia c'e' anche il ras MARCO MARIANO dei quartieri spagnoli,nipote di CIRO MARIANO,arrestato mentre in auto con il suocero trasportava oltre tre kg di cocaina.La rissa come dicevo e' scoppiata con ras albanesi,simili ai napoletani quando si tratta di azioni eclatanti e criminali,tutto per far capire chi comanda realmente anche dietro le sbarre,si sono avuti momenti di panico quando tra botte schiaffi e pugni si son visti spuntare coltelli,grazie al tempestivo intervento delle guardie di custodia si e' evitato il peggio,ma due albanesi son dovuti ricorrere alle cure dei sanitari del penitenziario,sembra che a scatenare la rissa sia stato NICOLA RULLO con quel suo caratteraccio,comunque appena verranno fuori nuovi sviluppi non manchero' di comunicarli.