domenica 29 novembre 2009

CLAN PANICO, IL RAS ANTONIO TENTA IL SUICIDIO IN CARCERE


Il tempestivo intervento degli agenti del carcere romano di Rebibbia ha sottratto il capoclan di Sant’Anastasia Antonio Panico (nella foto) a morte sicura. Il boss 51enne, in cella da circa tre anni, infatti, ha tentato il suicidio stringendosi attorno alla testa una busta di plastica. Negli ultimi tempi Panico si è lamentato per le difficoltà ad incontrare la moglie, Concetta Piccolo, anch’essa detenuta a Rebibbia: le nuove misure sul 41bis hanno reso più severe le procedure per i colloqui con i familiari.