venerdì 5 febbraio 2010

AMMAZZATO IL MAESTRO DEI TATOO LUCA CIMMINIELLO


Sono le ore 19.15,c'e' traffico sulla circumvallazione esterna a casavatore,i negoziandi attendono che si faccia l'ora per chiudere con ansia,dopo una giornata di duro lavoro.Su questa strada ci sono diverse attivita,un noto ristorante,un mobilificio e un negozio per tatuaggi,il suo titolare dopo anni di studio e duro lavoro e' riuscito a mettere su questo bellissimo locale che chiama zendark tatoo.All'interno del locale c'e' il titolare GIANLUCA CIMMINIELLO con la sua fidanzata e un loro collaboratore che li aiuta a portare avanti l'attivita'luca guarda l'orologio sta aspettando anche lui l'orario per chiudere e portare chissa' a mangiare una pizza alla sua cara fidanzata.Continuano a chiacchierare quando all'improvviso nel negozio entra un ragazzo con modi garbati e chiede direttamente a luca delle informazioni su un tatuaggio che e' esposto fuori in vetrina,si perche' luca amava esibire le sue opere,non se ne lasciava sfuggire una,ogni tatoo finiva con uno scatto fotografico e veniva affissio sulla vetrina del negozio fuori.Luca chiede al ragazzo di essere meno vago e gli domanda di quale tatoo si tratta,il ragazzo lo invita ad uscire fuori per mostrarglielo,luca si gira verso la sua ragazza gli sorride e gli fa l'occhiolino e si incammina con questo strano cliente all'esterno del suo negozio.Gli chiede quale tatoo gli piace,il ragazzo e' vago,gli mostra uno che si trova in basso alla vetrina insieme ad altri tutti bellissimi,e' un'attimo luca si abbassa con cortesia per indicarglielo quando viene colpito da un primo proiettile alla gamba sinistra,trova la foza di alzarsi e il killer gli spara un secondo colpo quello fatale che lo colpisce dritto in petto spezzandogli il cuore in due.I killer scappano rimanendo luca a terra in un lago di sangue,la fidanzata e il suo collaboratore forse non si sono resi conto di cosa sia successo visto che luca con il cuore spezzato in due con una forza di volonta' e un coraggio senza eguali si rialza e rientra nel negozio per chiedere aiuto o forse per tranquillizzare la sua ragazza,riesce a fare solo pochi passi,stramazza al suolo in una pozza di sangue.La fidanzata urla forte e cerca di aiutarlo mentre il collaboratore si appressa a chiedere aiuto all'esterno del locale,tutto inutile purtroppo quest'artista tatuatore non c'e' la fatta.Si spegne cosi' la vita di un 32 enne senza precedenti penali con un unico vizio e una sola passione il tatuaggio appunto.E' avvolta dal mistero la morte di GIANLUCA CIMMINIELLO titolare del negozio zendark tatoo,umile altruista sempre disponibile e senza grilli per la testa,i carabinieri della compagnia di casoria e di casavatore stanno lavorando senza sosta per cercare di capire il motivo di questa orrende morte senza un motivo plausibile,le piste che stanno battendo sono tre,delitto passionale visto che luca era un bellissimo ragazzo e forse in sordina aveva allacciato una relazione con una donna di sistema,la seconda pista porta a un tentativo di estorsione che luca si sarebbe rifiutato di corrispondere,mentre la terza ipotesi e' un dlitto maturato negli ambienti dei maghi dei taoo,forse gelosia o forse stava conquistando troppa fama sottraendo lavoro e clienti ai piu'

5 commenti:

  1. ciao sono un amico di luca .....e lo saro sempere ...prego di Dio che vienne fatta giustizzia perche Luca era un ragazzo per bene ..e questi bastardi lo hanno fatto di spalle perche non avaranno mai la forza di luca ...devono essere pressi questi ....e la devono pagare !

    Luca sei sempre con noi !!!!

    Il tuo Fratello Tedesco

    RispondiElimina
  2. MI RICORDO CHR QUALCHE VOLTA CI SIAMO ALLENATI IN PALESTRA INSIEME A CASAVATORE PRIMA CHE SEI ANNI FA LASCIAVO NAPOLI , LO CONOSCEVO TANTO CHE DUE ANNI FA LO INCONTRAI PERCHè VOLEVO DEI CONSIGLI PER UN TATUAGGIO , RICORDO CHE ANDAI A CASA SUA ED ERA MOLTO DISPONIBILE E MI RACCONTò CHE VOLEVA APRIRE QUESTO NEGOZIO E STAVA ASPETTANDO TUTTI I PERMESSI . PURTEOPPO CI SIAMO PERSI DI VISTA PERCHè IO ABITO AL NORD
    PER MOTIVI DI LAVORO, DUE GIORNI FA HO SAPUTO TRAMITE LA MIA RAGAZZA CHE C'ERA UN OMICIDIO A CASAVATORE , QUANDO HO CAPITO CHE ERA LUI NON CI POTEVO CREDERE , LUI ERA FORTE E DETERMINATO , MI DISPIACE MOLTO PER TUTTO QUELLO CHE E' SUCCESSO , SIETE DEI BASTARDI DI MERDA E SOLO ALLE SPALLE , QUANDO ERO A NAPOLI VENIVANO A ROMPERE SEMPRE IN 2 O 3 OPPURE CON LE ARMI , NON AVETE LE PALLE DOVETE FARE UNABRUTA FINE CHI HA SPEZZATO LA VITA A UN MIO CARO CONOSCENTE, NAPOLETANI CHE VIVERTE A NAPOLI SVEGLIATEVI CAZZO
    ..... LUCA SEI SEMPRE CON NOI ...... ILTUO AMICO DELLA PALESTRA.....PARCO DELLE ACACIE

    RispondiElimina
  3. Aver paura del diavolo
    è uno dei modi di dubitare di Dio...E LUCA NON NE HA AVUTO PAURA, SEGUIAMO IL SUO ESEMPIO.

    RispondiElimina
  4. Io conoscevo Luca, quando era nel negozio Royal tatoo abbiamo parlato diverse volte, una persona adorabile, un ragazzo PERBENE, buono, lo si capiva guardandolo in faccia.
    Questi bastardi devono marcire all'inferno, senza pietà! Nessuno ha il diritto, per qualsiasi cosa, di togliere la vita ad un altro!
    Rimmarai nei cuori di chi, come me, ha avuto la fortuna di conoscerti!

    RispondiElimina
  5. conoscevo luca un ragazzo adorabile...con modi gentili,molto simpatico e sempre con la battuta pronta.ciao luca sarai sempre con noi..

    RispondiElimina

SVOGATEVI CON QUESTI CAZZO DI CAMORRISTI,VOGLIO SENTIRLE E VEDERLE DI TUTTI I COLORI