giovedì 18 novembre 2010

Arrestato il boss Antonio Iovine l'imprenditore dei casalesi

Non ha opposto resistenza Antonio Iovine quando i poliziotti della squadra mobile di Napoli, di Caserta e del Servizio centrale operativo lo hanno immobilizzato.
Secondo quanto si apprende da fonti investigative, il boss del clan dei Casalesi - al vertice assieme a Michele Zagaria - è stato arrestato in un'abitazione di Casal di Principe appartenente ad una persona che lui frequentava.
All'abitazione gli investigatori sono arrivati grazie ad un complesso lavoro fatto di pedinamenti e di accertamenti sulle persone più vicine al boss




Antonio Iovine, detto 'o ninno, 46 anni, è stato arrestato in una villetta alla quinta traversa via Cavour di Casal di Principe, roccaforte del clan dei Casalesi, di proprietà della famiglia Borraca. Il boss ha tentato solo di scappare dal terrazzo, ma è stato bloccato.
Non aveva armi. L'arresto un'ora fa. Nella villetta c'era un nascondiglio in una intercapedine. Trovata una pistola che però era regolarmente denunciata
Antonio Iovine è arrivato alle 16,48 in una Mercedes in uso alal polizia in Questura a Napoli; era sorridente. Il boss dei Casalesi è stato fatto salire al secondo piano dai garage, mentre applausi e urla di soddisfazione da parte poliziotti risuonavano nei corridoi.
Qualcuno applaudiva anche dalle finestre