giovedì 2 febbraio 2012

La guerra di Salvatore Petriccione

Nel 2007 fu il promotore della nuova scissione perpetrata in danno hai di Lauro,una scissione lenta,subdola ma devastante per i di Lauro,che colti di sorpresa si videro massacrare gli ultimi fedelissimi rimasti fedeli al clan.Ma Salvatore Petriccione sapeva bene che era il prezzo da pagare per allearsi alle famiglie Amato-Pagano,vincitori della faida di scampia del 2004.Tortore o'marenar infatti per unirsi al gruppo degli scissionisti aveva giurato di massacrare tutti gli affiliati dei di Lauro che durante la guerra del 2004 avevano massacrato parenti e amici degli scissionisti.Era il prezzo da pagare per entrare ha pieno titolo nel clan,mantenendo comunque piena autonomia nella sia zona della gemella grassi dedita esclusivamente al traffico di droga e alle estorsioni.Fu così che Salvatore Petriccione si mise ha capo di giovani killer disposto ha tutto per potere e denaro.Nel manipolo di killer figuravano Luigi Magnetti,Luigi Giannino,Luca Raiano,Rosario Guarino,giovani disposti ha tutto dalla pistola facile.Il primo omicidio che inauguro' la nuova scissione fu quello di Giuseppe Pica e Francesco Cardillo trucidati con decine di colpi di pistola.Due omicidi emblematici visto che Pica era il capopiazza del rione dei fiori mentre cardino era il suo guardaspalle.Pica fu massacrato nel rione dei fiori mentre il suo guardaspalle anche se armato non ebbe il tempo di difendere il suo boss,ma anzi corse in via lungo ponte ha cercare rinforzi senza rendersi conto che l'agguato era stato commesso proprio degli ex amici della venella,andò inconsapevolmente incontro alla morte suo malgrado.Fu un colpo durissimo per i di Lauro vista la considerazione che avevano per pica,furono colti tutti di sorpresa senza aver nemmeno il tempo di capire da chi si dovevano difendere.Nella confusione dopo appena quindici giorni i nuovi girati tornarono ha colpire,questa volta ha cadere sotto i colpi di pistola fu Lucio De Lucia Papa di Ugo de Lucia il capo killer dei di Lauro condannato all'ergastolo.Fu un'omicidio spietato,infatti con Lucio De Lucia si trovava un giovane che ebbe appena il tempo di nascondersi sotto un'auto per salvarsi la vita.Interrogato dai carabinieri dopo l'agguato non fu di aiuto agli investigatori nel risalire hai killer,ma ugualmente spiego che mentre massacravano Lucio De Lucia i killer lo coprirono di insulti.Nel frattempo i di Lauro lubrificarono le loro armi per frenare l'ascesa al potere dei giovani della venella grassi,si organizzarono con le batterie di fuoco e con i loro informatori per colpire principalmente i killer che avevano osato ammazzare Pica ma anche per dare soddisfazione ha Ugo De Lucia per il lutto subito.I nuovi dispensatori di morte dei di Lauro chiamati ha sterminare le mire espansionistiche di Petriccione si misero subito ha disposizione di Marco Di Lauro che nel frattempo aveva saputo nomi e cognomi dei killer da far abbattere.Nella lista di Marco di Lauro oltre che Salvatore Petriccione figuravano tra gli altri Luigi Magnetti detto o' mocillo e Luigi Giannino detto cutaletta,erano loro due i principali sospettati degli agguati portati ha termine contro uomini dei di Lauro.Per essere certo di non sbagliare beraglio o ripensamenti nel gruppo di fuoco oltre ha Nunzio talotti,Antonello Faiello e Ciro Maisto,Marco volle il suo giovane killer prediletto Mario Buono detto topolino,che come spietatezza non aveva niente da invidiare hai killer della venella grassi.Così ha Farne le spese per primo fu Luigi Giannino massacrato in largo macello,Luigi Magnetti per puro caso scampo' alla morte,poi fu il turno di Patrizio de Vitale detto pepesc ammazzato sempre dai di Lauro secondo il pentito Carlo Capasso perché stava passando con i nemici.Poi fu il turno di Antonio Siviero detto o menato appena vent'enne massacrato sempre all'interno del feudo dei di Lauro,poi ancora botte e risposta fino alla pacificazione avvenuta tra i due clan quando il clan degli scissionisti si spacca on due dopo gli arresti dei capi Cesare Pagano e Raffaele Amato e il pentimento di molti affiliati.....