sabato 10 marzo 2012

Terremoto nel clan di Lauro

Carlo Capasso e'stato l'ultimo in ordine di tempo ha collaborare con la giustizia.Il killer bambino del clan di Lauro,visto che i primi omicidi li ha commessi da minorenne,appena quindicenne.Della famiglia di Lauro conosce molti segreti,tra cui i killer e mandanti dei tanti omicidi commessi durante la faida di scampia.Quando si seppe della sua collaborazione fu il terremoto nel clan di Lauro,un fiume in piena difficile da fermare.Basta pensare che si e' autoaccussato di decine di omicidi,ma sta aiutando gli investigatori anche sul fronte opposto al suo,sta collaborando alacremente anche sui tanti omicidi commessi dagli scissionisti,che lo hanno visto da carnefice ha vittima.Ma il vero colpo che rischia di squadernare quel che restandei di Lauro gli investigatori lo stanno raccogliendo da Vincenzo Lombardi,il nuovo collaboratore di giustizia che sta riportando nei minimi dettagli fatti e misfatti dei di lauro.Anche lui nel clan di Lauro ha una militanza abbastanza lunga,visto che e'entrato a far parte del clan quando era appena adolescente.E stato un killer spietato che non si e risparmiato sia durante la faida con gli scissionisti che dopo nella seconda guerra contro i girati.Si e' anche lui autoaccussato di decine di omicidi,sta svelando complici e mandanti degli agguati più cruenti avvenuti nella zona di secondigliano.Un vero fiume in piena che senza reticenza sta dimostrando grande affidabilità e credibilità visto che la procura lo ritiene come uno dei più credibili collaboratori.Comunque oltre Vincenzo Lombardi e Carlo Capasso c'e anche il ras Biagio Esposito che sta dando un contributo notevole nell'individuare killer e mandanti dei tanti omicidi avvenuti durante la faida.Va precisato che Biagio Esposito da uomo libero si andò ad accusare di crimini orrendi commessi da lui e dai suoi amici.Dimostro' grande intelligenza e lucidità quando si andò ha costituire alzando subito la posta facendo arrestare Cesare Pagano e dopo pochi giorni Elio Amato gli ultimi capimdella famiglia amato pagano che curavano gli affari del clan.Intanto si spera che questi nuovi collaboratori diano nuova linfa per individuare gli assassini di chi durante la faida di scampia fu ammazzato senza aver nulla che fare con i clan in guerra.Ricordiamo tra i tanti Dario Scherillo,ammazzato a casavatore probabilmente vittima di uno scambio di persona.Ma rimane anche il mistero su chi uccise il patrigno di Biagio Esposito,arrivato in ospedale comm.le ossa frantumate.Ma ci sono anche quattro lupare bianche che a distanza di anni non si e saputo ancora niente,mi riferisco alla sparizione del nipote del boss Paolo Di Lauro,mentre ci sono le più recenti sparizioni che riguardano Paolo Guarracino,Massimo Frascogna e Ruggiero Lazzaro.Ma anche i tanti agguati avvenuti durante la faida di cui non di conosce ne i nomi dei killer ne quelli dei mandanti.Sotto riporto i nomi dei tanti ragazzi massacrati che ancora oggi aspettono giustizia.
Emanuele Leone ammazzato nel rione berlingieri
Antonio Orefice ammazzato nel rione berlingieri
Antonio vizzaccaro detto Vito ammazzato nel rione berlingieri
Il triplice omicidio di casavatore
Antonio landieri ammazzato a scampia
Antonio de Luise ucciso a melito
Il padre di Ferdinando emolo
Carmine Fusco ucciso nel mercatino di secondigliano
Lucio de Lucia ucciso miezz a l'arco
E tanti altri di cui adesso non ricordo il nome,che comunque le famiglie aspettano ancora giustiza quella della legge no della violenza...