venerdì 22 giugno 2012

Mattanza a Barra, due morti

Torna la furia assassina della camorra che spara tra la folla. I killer, travestiti da operai dell’Asìa, sono entrati in azione ieri mattina, poco dopo le 11,30, al corso Sirena, a Barra, massacrando il boss Franco Gaiola “’o fachiro”, 58enne, e l’emergente 28enne Ciro Abrunzo, parente del ras scissionista di Secondigliano Arcangelo Abete. E le prime
indagini della polizia portano proprio ad una vendetta degli Amato-Pagano “in trasferta” nell’ambito dello scontro con gli Abete-Notturno-Marino per il controllo dei traffici illeciti.
Franco Gaiola, secondo gli inquirenti, si sarebbe solo trovato al posto sbagliato al momento sbagliato. I killer, infatti, hanno esploso ben 10 colpi per Abrunzo e solo 2 per Gaiola. Lite tra due donne, familiari dei morti, dopo la rimozione dei cadaveri. «Avete portato Secondigliano qua» ha detto una parente di Gaiola.

5 commenti:

  1. A BARRA IL POPOLO BARRESE A PRESO IL TERNO AL LOTTO PER LA MORTE DI GAIOLA FRANCO O FACHIRO.E NON ERA UNO QUALSIASI MA UN CAPO ZONA.DUNQUE NON ERA PADRE PIO.........

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lota il terno le preso tu e tutt gli infami come te lavatevi la bocca quando parlate di mio zio

      Elimina
  2. se ai preso di tuo zio.be allora ci dobbiamo preoccupare tutti a barra perche cambierai un clan al giorno.saittella.tu e tuo zio.mo chi e stato e stato l'importante e che e morto.

    RispondiElimina
  3. Era un bravo ragazzo....

    RispondiElimina
  4. si era ancora vergine......

    RispondiElimina

SVOGATEVI CON QUESTI CAZZO DI CAMORRISTI,VOGLIO SENTIRLE E VEDERLE DI TUTTI I COLORI