mercoledì 11 luglio 2012

Ancora agguati e spari a secondigliano..

Sono andanti avanti gli accertamenti da parte degli agenti della squadra mobile e della scientifica sul luogo dove nella serata di ieri è stato ucciso Alfredo Leonardi, di 34 anni. L'agguato è avvenuto in via Roma verso Scampia, a Secondigliano. 

L'uomo è stato raggiunto da diversi proiettili al torace e alla bocca. Secondo una prima ricostruzione degli investigatori Leonardi era in casa quando qualcuno lo ha chiamato. È sceso in strada indossando solo un paio di pantaloncini ed è stato raggiunto da una pioggia di proiettili non lontano dalla sua abitazione. Potrebbe essere una ritorsione per aver collaborato nel tentato omicidio di Giovanni Esposito(o'muort)cognato di Antonio Abbinante scampato ad un agguato appena la settimana scorsa.E' solo un'ipotesi per ora,ma c'e' la certezza che a secondigliano la situazione sta per precipitare.Una guerra tutta interna al clan degli scissionisti frantumatosi in varie frazioni in lotta fra loro per il controllo dei traffici illeciti.Da una parte il cartello Abete-Notturno-Abbinante- dall'altra il cartello Marino-Di Lauro-Petriccione-Magnetti-Mennetta,tutti pronti a fare omicidi a decine per il monopolio della droga.Rimangono defilati le famiglie Amato-Pagano-Riccio,ma che sicuramente non rimarranno spettatori inermi di fronte a questa guerra che gli ha tolto piazze di droga,quartieri e rispetto.