giovedì 15 novembre 2012

Ammazzato a vent'anni per una lite.

Secondigliano violenta,come violenta e' questa realtà che ammazza figli e figlie vittime di un degrado e di una periferia dimenticata da dio,una discarica sociale dove si trova di tutto e di piu'.Di solito i miei post parlano di camorra e camorristi ma non si puo' rimanere indifferenti quando a perdere una vita e' un ventunenne con tanta voglia di vivere e tantissimi sogni nel cassetto chiuso da questi balordi che fanno della violenza il loro unico strumento.Vincenzo Priore ventunenne incensurati e' stato trovato stamattina alle 4.30 accasciato su se stesso in una pozza di sangue,il suo cadavere e' stato trovato presso una stradina che taglia a meta' il confine della masseria cardone e scampia a secondigliano.Poco dopo al pronto soccorso dell'ospedale San Giovanni bosco sono giunti altri due ragazzi ventotto e diciannove anni feriti e scioccati da quando accaduto poco prima.infatti molto probabilmente i due si trovavano in compagnia di Vincenzo Priore quando inseguiti e impauriti sono stati raggiunti dai loro aggressori che non hanno esitato a freddare con numerosi colpi di arma da fuoco alla schiena il povero Vincenzo Priore mentre loro sono stati risparmiati anche se picchiati e feriti.Tutto sembra essere cominciato in in locale di Aversa dove i tre amici stavano trascorrendo una serata all'insegna del divertimento,un banale litigio e subito gli animi si scaldono,volano parole e spintoni poi la lite degenera in una vera e propria rissa.Il pronto intervento della sicurezza del locale ha evitato il peggio solo momentaneamente,il peggio e' successo fuori.I tre forse sono stati inseguiti fin dentro il loro quartiere per vendicare lo smacco la voglia di dire io sono appartengo e non posso subire.Una mentalità malata e perversa che viene inculcata a questi giovani di periferia fin da piccoli.Una periferia quella di secondigliano dove l'età media arriva massimo a trent'anni vittime e carnefici di una discarica sociale che da anni non si riesce a bonificare.Vincenzo Priore era solo un ragazzo,ventunenne un'eta difficile ma anche la piu bella fatti di sogni speranze e divertimento spezzata da questi balordi che ad ogni piccola provocazione rispondono a colpi di pistola.Un'altro figlio di una Napoli degradata volato in cielo,speriamo almeno per la famiglia che abbia giustizia.R.i.P