lunedì 3 dicembre 2012

Identificato il corpo dell'uomo trovato con il cranio sfondato..

Ci e' voluta tutta la giornata per svelare l'enigma dell'uomo trovato stamattina con il cranio sfondato sulla perimetrale di Melito,esattamente allo svincolo di Giugliano.Si tratta di Mirko Romano 27 anni affiliato al cartello Amato-Pagano-braccio destro del babyboss latitante Mariano Riccio genero di Cesare Pagano ritenuto il capo della cupola
scissionista.Mirko Romano nonostante la sua giovane eta' aveva un curriculum criminale di tutto rispetto,tanti collaboratori di giustizia lo hanno accusato di fatti molto gravi,fatti di sangue avvenuti tra il 2008-2009 quando il clan degli scissionisti era ben compatto e non erano nati ancora i dissidi con il cartello Notturno-Abbinante-Abete.Fatto che in seguito anche ai tanti blitz delle forze dell'ordine hanno scompaginato l'intero organigramma del clan spaccandolo in piu' parti e inesorabilmente il ritorno del clan Di Lauro sulla scena criminale.Infatti il clan Di Lauro dal 2005 in poi sperava e aspettava che i vari gruppi,le varie famiglie che formavano il clan degli scissionisti per qualche motivo litigassero tra di loro,per favorire pian piano il loro ritorno.A parlare dello spessore criminale di Mirko Romano per ultimo ci ha pensato Biagio  Esposito l'ex ras degli scissionisti passato dalla parte dello stato,effettivamente descrive il Mirko Romano nonostante la giovane eta' come uno dei ras ben formato nel clan degli scissionisti,benvoluto e tenuto in considerazioni da Cesare Pagano che in piu' di una occasione lo ha fatto partecipare a riunioni importanti tra i capi del clan.Mirko Romano comunque era molto legato anche a Carmine Pagano detto (angioletto)nipote prediletto di Cesare Pagano,era in ottimi rapporti anche con Raffaele Amato junior il nipote di Raffaele Amato altra figura apicale del clan degli scissionisti.Credo me e' solo una mia conclusione personale che questo delitto non abbia niente a che fare con la faida in corso a scampia e secondigliano,visto che gli Amato-Pagano si erano tenuti ben lontani da entrambi gli schieramenti in guerra.Non si erano voluti far tirare in ballo ne da quelli della venella grassi ne con i loro nuovi nemici Abbinante-Notturno-Abete.Dunque questo omicidio sembra piu' da inquadrare nelle nuove gerarchie criminali degli Amato-Pagano che da quando sono detenuti al 41 bis anno perso gran parte del loro potere nel clan.Infatti anche questo si e' scisso in due.Sembra piu' una epurazione interna studiata a tavolino,i migliori amici sono anche coloro che ti invitano a prendere un caffe' e ti ammazzano.Succede anche questo nella camorra secondiglianese e le sue mille ramificazioni.